L'assassino sul sedile posteriore

scritto da alessandro il 3 gennaio 2003 Commenti 0 Leggende del quotidiano

Questa è una nota leggenda urbana tipica degli Stati Uniti, chiamata solitamente "L'assassino sul sedile posteriore". Ecco qui di seguito la versione "ufficiale" raccolta da Brunvand:

"Una donna di Salt Lake stava facendo visita ad alcuni amici di Ogden. Quando si era messa alla guida della sua macchina, davanti casa degli amici, le sembrò di notare che un'altra macchina aveva iniziato a seguirla. Erano le 2.00 del mattino, e non c'erano altre macchine sulla strada. Dopo aver guidato lungo la superstrada, cominciò a pensare che quella macchina la stava proprio seguendo. La macchina la seguiva da vicino, senza mai sorpassarla, con gli abbaglianti accessi. La donna, spaventata a morte, spinse l'acceleratore e si diresse in tutta fretta verso casa. Una volta arrivata a Salt Lake, cominciò a guidare in modo spericolato ed irrazionale. Arrivata a casa, si fermò, e con lei anche l'automobilista che la seguiva, e lei cominciò a chiamare a gran voce il marito. Questo uscì in tutta fretta chiedendo cosa fosse successo. La donna, terrorizzata, disse che quell'uomo la stava seguendo da Ogden. L'uomo disse che aveva seguito la donna perché aveva notato un tipo strano nascosto nel sedile posteriore. Fu così che il marito andò a vedere nel sedile posteriore, e vide un maniaco con un coltello".

Vediamo quindi subito la somiglianza tra le due storie. Ovviamente la prima ha diversi colpi di scena, che ovviamente meglio si prestano ad una riproduzione cinematografica. La leggenda, vediamo, ha diversi punti in comune con altre leggende, di cui ormai siamo in grado di identificare gli elementi base, caratteristici dell'immaginario collettivo (in questo caso) americano. Questi sono l'auto (la ritroviamo in L'autostoppista fantasma, la morte del fidanzato), il maniaco (La mano leccata, Lo sfregiatore), il motivo dell'ambiguità, che fa in modo che il protagonista non capisca esattamente cosa gli sta succedendo, potremmo dire che scambia i buoni con i cattivi.

Commenti

Commenti chiusi
Seguici via RSS


RecentComments

Ultimi Commenti
Comment RSS
Login
Accedi
 
 
Log in