11 settembre: numero magico?

scritto da alessandro il 5 marzo 2003 Commenti 0 Guerre e Complotti

Sono solo coincidenze? La data dell'attacco terroristico è l'11 settembre, cioè 11/9.
Nove, più uno, più uno, fa 11. Il numero 11 ricorda la sagoma delle 2 torri.
L'11 settembre è il 254esimo giorno dell'anno, e 2 più 5 più 4 fa di nuovo 11. Dopo tale data restano 111 giorni alla fine dell'anno.
119 è il prefisso dell'Iran e dell'Iraq (1+ 1+ 9 = 11). Lo stato di New York è stato l'undicesimo stato ad aggiungersi all'unione.
New York City ha 11 lettere. E lo stesso numero di lettere hanno anche "Afghanistan", "The Pentagon" e "Ramzi Yousef", coinvolto in un tentativo di attacco terroristico alle torri nel 1993.
Il primo volo che ha colpito le torri era il volo n°11, con 92 persone a bordo, 9 più 2 fa 11. L'altro volo che finì sul Pentagono era il 77 con 65 persone, 6 più 5 fa 11.

Anche questa leggenda si diffuse ampiamente soprattutto tramite internet nei giorni successivi all'attentato. Ma anche qui troviamo delle incongruenze e degli errori. Ad esempio il prefisso dell'Iran è 98, e i passeggeri del volo 77 erano 64. Inoltre molte cose correlate alla tragedia sono bel lontante ad avere un riferimento al numero 11.

In ogni caso la voce prese piede, e si disse addirittura che secondo questi "ragionamenti" sarebbe stato possibile evitare tutto.
Ovviamente, questa sorta di profezia, alla quale colleghiamo la "famosa" sestina di Nostradamus (falsa) che avrebbe predetto l'attacco alle torri, non ha nient'altro che lo scopo di trovare una ragione, una "giustificazione" ad un fatto improvviso e apprentemente senza motivo. Pensiamo anche che quando l'uomo si trova di fronte a coincidenze particolari, è portato a pensare che dietro di questi si nascodano dei significati mistici, che il destino è tutto scritto, che ci sia una legge scritta che governa nell'ombra l'ordine delle cose.

Commenti

Commenti chiusi
Seguici via RSS


RecentComments

Ultimi Commenti
Comment RSS
Login
Accedi
 
 
Log in