Pane e lamette

scritto da tommaso raiola il 4 settembre 2003 Commenti 0 Leggende del quotidiano

La storia parla di persone finite all'ospedale dopo aver mangiato del pane, mentre vomitano sangue e presentano tagli nella bocca e tra le gengive. Tali persone in alcuni casi decedono, in altri sisalvano miracolosamente dopo una provvidenziale lavanda gastrica. Dopo accurate indagini, la polizia risale a due-tre panifici (in alcune versioni il pane è stato acquistato al supermercato) che vengono posti sotto sequestro dai NAS.
Alla fine si scopre che è in giro un misterioso pazzo che getterebbe nelle impastatrici delle lamette sminuzzate, ma tale inafferrabile individuo risulta invisibile agli ignari panettieri, che si accorgono dei devastanti risultati solo quando è troppo tardi. Altre volte le lamette sarebbero nascoste nella farina.

Si tratta insomma della più classica delle leggende sulla alterazione di prodotti alimentari, tanto diffuse nel nostro paese, fondate sulla scarsa fiducia posta dal pubblico italiano nei confronti dei commercianti.

Commenti

Commenti chiusi
Seguici via RSS


RecentComments

Ultimi Commenti
Comment RSS
Login
Accedi
 
 
Log in