La Coca Cola come contraccettivo

scritto da alessandro il 11 settembre 2003 Commenti 0 Commerciali

Gran parte delle voci che girano attorno la famosa bibita americana trattano della sua presunta proprietà nel campo delle applicazioni contraccettive.

Addirittura la voce ha avuto un seguito talmente ampio da essere testate anche scientificamente. Nell'esperimento, riferito dalla rivista medica The New England Journal of Medicine, l'effetto della bevanda sulla mobilità dello sperma è stato comparato tra i vari tipi di Coca-Cola in commercio. E la Diet-Coke è risultata possedere il più efficace spermicida. Ma naturalmente si tratta di valori poco rilevanti.

Rileva Paolo Toselli: "La credenza è tuttavia molto diffusa tra le ragazze americane, che pare seguano scrupolosamente queste istruzioni: agitare prima dell'uso, fare un forellino nella lattina e dirigere il getto opportunamente. Una citazione d'autore, a tal proposito, è riportata da Fernanda Piovano, che riferisce sul Corriere della Sera di una passeggiata serale con Carlo Levi. Quale argomento avrebbe affrontato Levi per creare l'atmosfera giusta? Proprio il racconto sovracitato di come nei campus americani le bottigliette di Coca-Cola venivano usate come antifecondativi."

La voce si sarebbe diffusa soprattutto dagli anni '70 in poi, praticamente all'interno della grossa rivoluzione sessuale che ha portato i giovani di quegli anni ha infrangere una serie di tabù, soprattutto sessuali. Cadono il mito della verginità e del "sesso dopo del matrimonio". I giovani di quegli anni si ritrovano quindi in un grosso clima di disinformazione riguardo l'argomento. Fu proprio dalla loro esperienza che nacquero tutta una serie di iniziative riguardo l'educazione sessuale.

Commenti

Commenti chiusi
Seguici via RSS


RecentComments

Ultimi Commenti
Comment RSS
Login
Accedi
 
 
Log in