David Bowie e lo sguardo bicolore

scritto da fabio caironi il 19 agosto 2004 Commenti 1 Musica

Lo chiamano (si è fatto chiamare) Ziggy Stardust, Alladin Sane, The Thin White Duke. Oggi per tutti è il Duca Bianco, David Bowie, un esempio di stile e di successo musicale ininterrotto dalla fine degli anni ’60.
Questo poliedrico artista inglese (oltre ad essere musicista, è anche pittore e buon attore) è noto anche per una curiosità che riguarda il suo aspetto fisico, e in particolare i suoi occhi.
La leggenda vuole che i suoi occhi siano di due colori diversi, uno blu e l'altro nero, a causa di un incidente con le droghe. Quando Bowie era un teenager, avrebbe assunto una sostanza allucinogena che gli causò la dilatazione perenne della pupilla sinistra.
La notizia è stata presa per buona da molti, incoraggiati dal fatto che il cantante non è mai intervenuto approfonditamente sulla questione del suo strano sguardo.

Si tratta, anche in questo caso, di una leggenda: nel 1962 in seguito ad un pugno violento di un amico (alcuni dicono che costui l’abbia colpito addirittura con la punta di un compasso), l’occhio dovette ricorrere alle cure mediche, e dopo l’intervento dei medici la pupilla sinistra rimase permanentemente dilatata. Apparentemente il colore degli occhi di Bowie sembra diverso: uno azzurro e uno verde/marrone. Ciò non è dovuta a sostanze chimiche che possono avergli provocato questo aspetto, ma proprio ai problemi che l’occhio ha da più di quarant’anni. È l’ambiente atmosferico, a seconda delle condizioni di luce, ad influenzare la percezione del colore dell’occhio sinistro del cantante.
Ciò non ha impedito a Bowie di avere una folgorante carriera di star pop/rock, e forse ha contribuito ad aggiungere ulteriore fascino al personaggio.

Commenti

ms jack
24/06/2010 13:54:51
fu lou reed a tirargli un pugno,durante una furiosa lite..quando suonavano insieme all'inizio della loro carriera,con i velvet underground
Commenti chiusi
Seguici via RSS


RecentComments

Ultimi Commenti
Comment RSS
Login
Accedi
 
 
Log in