Grandi gialli della storia

scritto da alessandro il 11 settembre 2005 Commenti 0 Approfondimenti , Libri

Tratto dalla scheda del libro sul sito del CICAP: http://www.cicap.org/new/prodotto.php?id=3313

Negli inquietanti casi di questo libro le cose non sono mai come sembrano e la ricerca di una soluzione è costantemente ostacolata da colpi di scena, sfide, depistaggi, brividi.
Sono elementi tipici dei romanzi gialli, ma queste pagine ci permettono di godere di un vantaggio: la realtà è quasi sempre più enigmatica, spaventosa, estrema della più laboriosa delle finzioni.

Londra, 1888. Un enigmatico serial killer terrorizza i quartieri degradati di Whitechapel, avvicinando prostitute che poi sventra senza pietà.
Dallas, 1963. Il presidente Kennedy viene ucciso mentre la sua auto attraversa la città. Dopo soli tre giorni anche il suo assassino viene eliminato.
Parigi, 1703. Alla Bastiglia muore un prigioniero costretto da trent’anni a indossare una maschera che gli nasconde il volto.
Ekaterinburg, 1918. Nicola II e la sua famiglia vengono trucidati e sepolti in un luogo misterioso. Due anni dopo una ragazza sostiene di essere Anastasia, la figlia dello Zar miracolosamente scampata al massacro.
Norimberga, 1828. Un ragazzo spuntato dal nulla, che non sa parlare, non sa camminare e non conosce niente del mondo, sconvolge la Germania.
Miami, 1937. Amelia Earhart è la più famosa aviatrice del mondo e si prepara a compiere il primo giro del globo in aeroplano. Ma non arriverà mai a destinazione e scomparirà sorvolando l’Oceano Pacifico.
E se in realtà Amelia fosse stata una spia poi fatta prigioniera dai giapponesi?
Firenze, 1985. Il "Mostro di Firenze", l’assassino seriale che da vent’anni terrorizza le colline fiorentine, colpisce per l’ultima volta. Tra depistaggi, arresti e condanne, va in scena un interminabile processo. Ma forse restano ben altri "mostri" da smascherare...

Raccogliendo testimonianze, prove e sorprendenti indizi un’indagine storica e scientifica analizza alcuni dei casi di "nera" più inquietanti e clamorosi. Per illuminare di nuova luce i grandi complotti della storia e la sanguinosa cronaca dei giorni nostri.


"Le risposte di Polidoro sono davvero affascinanti".
Il Venerdì di Repubblica


"Da grande divulgatore, Polidoro racconta, in modo avvincente e pieno di suspense, i più famosi enigmi della storia... Da tenere sul comodino accanto a Martin Mystère e Dylan Dog: fantasia e realtà, altrettanto appassionanti".
Tiziano Sclavi, creatore di Dylan Dog.

Commenti

Commenti chiusi
Seguici via RSS


RecentComments

Ultimi Commenti
Comment RSS
Login
Accedi
 
 
Log in