Esame di Biologia

scritto da alessandro il 5 ottobre 2005 Commenti 1 Leggende del quotidiano

I)
Professore: E' in grado di dirmi quale organo dei mammiferi riesce una volta eccitato a raggiungere dimensioni pari a sei volte le dimensioni dell'organo a riposo?
Studentessa, arrossendo terribilmente: Non saprei…
Professore: Non lo sa proprio? Ci pensi, non e' difficile…
Studentessa, sempre più a disagio: Non mi viene in mente niente...
Professore: Pensi alla vita di tutti i giorni...
Studentessa, in grave imbarazzo: Beh...
Professore: Forza signorina si butti...
Studentessa: Il pene?
(scoppia un boato nell'aula)
Professore, calmissimo: Complimenti a lei e al suo fidanzato signorina, comunque l'organo e' la pupilla.

In altre versioni l'organo in questione è la vescica (fino a tre volte), in altre ancora trattasi dell'utero (fino a dieci volte).

II)
Si racconta che durante una lezione di chimica un professore sia entrato in laboratorio con in mano un barattolo pieno di piscio dicendo: "Due buone qualità per un chimico sono ingegno e concentrazione. L'ingegno vi potrebbe far scoprire che un metodo semplice per scoprire la presenza di zuccheri nelle urine è assaggiarle". Detto questo mette un dito nel piscio e poi lo lecca. "Qualcuno vuole provare?" Uno studente che non crede che quello sia piscio ci mette dentro il dito e lo lecca, sentendo che era proprio piscio. Al che il professore continua: "La concentrazione invece vi potrebbe far scoprire che ho immerso il medio e ho leccato l'indice."


III)
Durante un'esame di Biologia o Anatomia, uno studente sta facendo scena muta sugli organi genitali femminili. Il professore, sadicamente, dice con disprezzo allo studente: "Guardi, le do 20.000 lire, lei stasera tardi va nella zona del porto e vedrà quante signorine le spiegano volentieri queste cose...".
Lo studente incassa sia il colpo che i soldi e torna all'appello successivo. Conquistato un soffertissimo 18 e firmato il registro lo studente mette 10.000 lire in mano all'incredulo professore, commentando: "Sua moglie me ne ha volute di meno."

Talvolta l'aneddoto è originato semplicemente da una frase di disprezzo del professore, del tipo: "Senta, lasci perdere tutto e vada a puttane che è l'unica cosa che può fare." Si sente anche raccontare con 10.000 lire invece che 20.000 (a seconda dell'inflazione del momento).


IV)
Professore: Mi dica, giovanotto, qualcosa del tessuto vaginale.
Studente: Il tessuto vaginale è cigliato e...
Professore: Mi scusi, ma ne è sicuro?
Studente: Sì è cigliato!
Professore: Non ricorda neppure un proverbio che ho citato al riguardo?
Studente: Ma veramente...
Professore: La devo bocciare, ma si ricordi: dove passa il treno non cresce l'erba.

Commenti

Mars4ever
13/04/2010 20:13:14
Siamo sicuri che più che leggende non siano semplici barzelette?
Commenti chiusi
Seguici via RSS


RecentComments

Ultimi Commenti
Comment RSS
Login
Accedi
 
 
Log in